FOCUS

ROSSA A DUE FACCE

Dalle colonne de ‘Il Corriere della Sera’, Giorgio Terruzzi vive di enigmi e domande e gioca a mettersi nei panni di Charles Leclerc: “Se fossi Charles mi chiederei: “Ma cosa posso fare di più?” Se fossi Leclerc farei ben più fatica di Leclerc ad accettare l’esito del Gp. Lo dico scusandomi per il paragone. Il fatto è che questo ragazzo sta facendo numeri antologici dalla prima curva del Mondiale. L’elenco dei suoi sforzi, compresi quelli di ieri, in una monumentale difesa della posizione, con gomme più dure e lente rispetto alla muta che lo braccava nel finale, lo pone in una stratosfera del motorismo. Se fossi Leclerc mi domanderei cosa diavolo dovrei o potrei fare di meglio e di più per piazzarmi in una posizione di assoluta dominanza dentro la Ferrari. Ben sapendo che nessuno, nella squadra, ha dubbi in proposito; che mai e poi mai qualcuno abbia pensato di penalizzarlo”.

Spread the love

Comment here