FOCUS

ALLARME ROSSO

Dal problema idraulico alla rottura del motore. L’appuntamento in Azerbaijan si è rivelato un vero incubo per la Ferrari e i suoi piloti A seguire l’analisi che viene fatta dal quotidiano ‘La Stampa’ : “A Barcellona avevano ceduto il turbo e l’Mgu-H, una componente dell’ibrido, stavolta si è rotto il motore. La diagnosi esatta sarà pronta domani a Maranello, però la fumata lascia pochi dubbi. Due ritiri e tre componenti diverse della power unit che si rompono all’improvviso. Domenica prossima a Montreal, Leclerc monterà il terzo motore, mentre già sono tre i turbo usati nei primi otto Gp. Dalla quarta unità scattano le penalizzazioni, quando mancano ancora dodici gare alla fine del campionato. I protagonisti assicurano che non c’erano state avvisaglie né rotture precedenti durante le lunghe giornate di test invernali. Il caso di Sainz è diverso: sulla sua F1-75 si è rotto l’impianto idraulico. Non c’entra con la power unit, ma piuttosto con il controllo qualità o con altre fasi del processo produttivo. L’affidabilità è storicamente uno dei punti di forza della Ferrari: adesso rischia di diventare il punto debole”.

Spread the love

Comment here