FOCUS

ASTON MARTIN, SOGNO SECONDO POSTO: “SEB E’ MOTIVATISSIMO E STROLL E’ MOLTO VELOCE”

Interessante intervista quella concessa da Otmar Szafnauer, team principal Aston Martin, ai colleghi di RTL. Tanti i temi toccati: dalla competitività della monoposto e ai possibili obiettivi da raggiungere, passando per la “convivenza” della nuova coppia Vettel-Stroll e molto altro ancora… A seguire alcuni stralci.

Il team principal Aston Martin ha detto la sua sulle motivazioni che spingono Sebastian…
“Seb ha ancora voglia di divertirsi in F1. E per divertirsi ha bisogno di sentirsi ancora competitivo. S’impegnerà in un duro lavoro per estrarre dalla macchina il massimo della prestazione. Lo vedo molto motivato. Penso che con Lance formerà una coppia molto forte”.

Tutti riconoscono a Vettel l’ottimo lavoro che riesce a fare con i tecnici, ma è lecito chiedersi se è ancora competitivo nel giro secco e nelle lotte ruota a ruota…
“Le domande derivano da come è andata la sua stagione l’anno scorso. Per come la vedo io, a 33 anni non si dimentica come si guida una Formula 1. Ha davvero una gran voglia di iniziare la stagione e a me è sembrato particolarmente affamato di conoscenza”.

“In effetti c’è chi lo ha definito come un ingegnere nell’abitacolo. Vuole sapere tutto e di più sulla macchina e sulle sue prestazioni. Questo è un aspetto positivo: si porta dietro un bagaglio importante di conoscenza. Quest’anno ha voglia di mettersi alla prova divertendosi”.

Quali sono le vostre aspettative per quest’anno?
“L’anno scorso abbiamo puntato al terzo posto per tutta la stagione e avremmo meritato quel risultato. Quindi quest’anno ha senso concentraci per puntare di nuovo al terzo gradino del podio Costruttori”.

Non a qualcosa di più? L’anno scorso avete centrato la prima vittoria per cui avete rotto il ghiaccio?
“Beh, vedremo come andremo: certo il secondo posto sarebbe fantastico, ma vorrebbe dire che potremmo sfidare Red Bull e Mercedes”.

Sebastian può dare una mano…
“È motivato come non mai. È curioso e ci fa molte domande. Confronta il modo in cui svolgiamo il nostro lavoro con quello che ha vissuto in passato. Ci aiuterà sicuramente a migliorare le aree in cui altre squadre che hanno vinto dei campionati del mondo sono diverse da noi e ci aiuterà a crescere”.

Cosa potrà ricavare Lance da Sebastian?
Imparerà da Sebastian, ma non sarà facile per per il tedesco perché Lance è davvero, molto veloce. Lo ha dimostrato in particolare anche sul bagnato. I nostri piloti in passato hanno sempre collaborato fra di lori e mi aspetto che Lance e Seb facciano lo stesso: prima dovranno essere dei compagni di squadra e poi degli avversari”.

 

Spread the love

Comment here