FOCUS

SAINZ: “IL TALENTO IN F1 CONTA MENO DEL POTENZIALE DELLE SQUADRE”

Carlos Sainz “apre e chiude” abbastanza velocemente un argomento di grande interesse e attualità in Formula 1: la discrepanza, in alcuni casi abbastanza netta, tra la macchina e il pilota. Ecco le sue parole: “Credo che Hamilton sia attualmente il miglior pilota in griglia e anche uno dei più talentuosi della storia, ma è impossibile saperlo perché ci sono solo due Mercedes là fuori da guidare. Il punto è proprio questo: è un peccato al momento che il nostro sport sia così indirizzato dal potenziale della squadra e delle macchine, nonostante ci sia davvero tanto talento in griglia. Tutti i piloti potrebbero trovarsi a meno di tre decimi l’uno dall’altro in qualifica e trovarsi tutti in due secondi dall’inizio alla fine della griglia. Non è troppo difficile come pilota di Formula 1 essere veloce con una macchina che non conosci. La parte difficile è tirar fuori gli ultimi due decimi dalla macchina, e credo che sia ciò in cui Lewis è particolarmente bravo”.

Spread the love

Comment here