FOCUS

ALPHA TAURI, TOST: “GASLY E VETTEL SIMILI PERCHE’…”

Franz Tost, team principal Alpha Tauri, nel corso di una chiacchierata con i colleghi di F1-insider, ha spiegato la sua ricetta per creare la giusta armonia tra pilota, monoposto e scuderia. Un modus operandi -compreso a suo dire- solo da due piloti: “Quando Sebastian si è unito a noi, non era più un debuttante. Aveva già esordito in gara in Formula 1 ed era un collaudatore della BMW-Sauber. Insomma, aveva una discreta esperienza nel Circus per essere un pilota Toro Rosso, poi è esploso nella seconda parte del 2008, con il clou di Monza. È sempre bene che il pilota cresca insieme a una squadra, perché è una parte fondamentale del team. Dà agli ingegneri la direzione di sviluppo giusta, tanto per dirne una. I piloti di successo si legano a un team per più anni, perché chiaramente al primo giorno non avranno una vettura perfettamente compatibile con le loro qualità. Questo obiettivo, però, è raggiungibile con il lavoro e con il tempo: dopo un po’, se restano nel team, guideranno un’auto modellata a loro piacimento. In pochi lo hanno compreso, devo dire, e tra questi ci sono Gasly e Vettel“.

Spread the love

Comment here