PAGELLE

PAGELLONE SCUDERIE 2020: VOLA LA MERCEDES, TRACOLLO FERRARI. DALLA ALPHATAURI ALLA RENAULT, QUANTE SORPRESE!

Un anno lungo, condizionato dalle numerose difficoltà legate al Covid, ma alla fine il mondiale si è concluso. Arrivati nel mese di dicembre, è possibile tracciare un bilancio di quello che è stato il mondiale per le numerose scuderie con il nostro pagellone.

MERCEDES 9 – Cosa dire ad una scuderia che ha uno score del genere. Ennesima doppietta con la vittoria del mondiale piloti e di quello costruttori, ennesimo trionfo di Lewis Hamilton. Il voto non è 10 perché quest’anno è mancata la perfezione, con qualche errore di troppo che ha compromesso alcune gare ed un Bottas decisamente poco in palla.

MCLAREN 8 – A ripensare a quella scuderia che arrancava in fondo alla classifica, lontana da tutte le rivali e vittima di una crisi profonda sembra quasi sia passato un secolo. Con Sainz e Norris la monoposto britannica disputa un grande mondiale, collezionando due podi ed un ottimo terzo posto nel mondiale costruttori.

RACING POINT 8 – Restano le polemiche di inizio stagione, resta il dubbio su una monoposto fin troppo simile alla Mercedes dello scorso anno. Eppure i numeri sono più che ottimi: una pole position, tre podi e soprattutto la straordinaria vittoria di Perez in Bahrein. Stagione da ricordare.

RENAULT 7,5 – Fra i grandi ritorni di questa stagione anche la scuderia francese, che disputa un grandissimo campionato. In palla soprattutto Daniel Ricciardo, quasi sempre a punti e due volte a podio. Ma nel finale di stagione Ocon impreziosisce il suo mondiale con un indimenticabile podio.

ALPHA TAURI 7.5 – Chi l’avrebbe mai detto? La scuderia è fra le grandi sorprese della stagione: la vittoria di Gasly in Italia è una perla, Kvyat non riesce a tenere il passo del suo compagno di squadra ma colleziona comunque un ottimo quarto posto.

RED BULL 7.5 – Secondo posto nel mondiale costruttori, due vittorie e tanti podi: però era partita con l’obiettivo di lottare per il mondiale, ma non arriva a scalfire mai il dominio Mercedes.

FERRARI 5 – Finale in leggera crescita, due podi nella stagione, ma troppo poco per una scuderia come la rossa. Il mondiale 2020 è stato un lungo incubo, in un’annata in cui nulla è andato per il verso giusto: Vettel va via, i problemi resteranno.

ALFA ROMEO 5 – Giovinazzi e Raikkonen fanno quello che possono, ma la macchina proprio non va.

HAAS 4 – Un calvario lungo un anno: due sole volte a punti, piloti mai competitivi. Grosjean e Magnussen lasceranno il circus: meritato.

WILLIAMS 3 – Unica consolazione: tre anni fa un’altra ex nobile decaduta, la McLaren, era in una situazione simile. Ora è la terza forza del mondiale.

 

Raffaele Digirolamo 

Spread the love

Comment here