FOCUS

BINOTTO “PRESENTA” LA SF21: “PUO’ AMBIRE ALMENO AL TERZO POSTO. VETTEL? CI SIAMO COMPORTATI BENE CON LUI”

La nuova Ferrari si chiamerà SF21. Ad annunciarlo, nel corso di una conferenza di fine anno a distanza, è stato il team principal Mattia Binotto: “Sappiamo che il balzo in avanti che tutti vorremmo non è possibile in tempi brevi, ma ambire almeno a un terzo posto nel 2021 è un obiettivo realistico, sapendo che non è scontato: ci vorrà umiltà per arrivarci”.

“C’è stato spazio per imparare molto, sperimentare, capire, intervenire, comprendere come sia mancata una correlazione tra i dati della fabbrica e quelli della pista – spiega il team principal-. Abbiamo investito oggi per raccogliere domani, considerando il nuovo simulatore che entrerà in funzione in estate e i miglioramenti alla galleria del vento. Ci sono le fondamenta per tornare vincenti, secondo noi”.

Filtra ottimismo, dunque, sulle premesse del campionato del mondo 2021: “Abbiamo una nuova power unit che gira bene al banco e mi dà speranze in fatto di prestazioni. L’aerodinamica è stata significativamente rivista anche se c’è il vincolo del telaio che non si può cambiare. Non possiamo concederci un altro 2020, tuttavia considerato anche il tetto di spesa a 145 milioni di dollari, posso dire che siamo cresciuti, abbiamo fiducia e voglia di risorgere. E poi abbiamo anche la Ferrari più giovane dal 1968, come età dei piloti”.

Sarà il primo mondiale senza Sebastian Vettel dopo diverse stagioni: “Il nostro atteggiamento nei confronti di Vettel è stato esemplare. L’abbiamo informato prima che cominciasse la stagione che ci saremmo separati. E lui ha avuto un comportamento corretto, esente da polemiche. Sì, forse con Leclerc ci siamo comportati male, ma nel senso che non gli abbiamo dato una macchina all’altezza”.

Spread the love

Comment here