NEWS

GROSJEAN: “HO VISTO LA MORTE DA VICINO, DOBBIAMO MIGLIORARE LA SICUREZZA. TODT FANTASTICO!”

Intervistato dall’Equipe, Romain Grosjean è tornato sul terribile incidente che lo ha visto coinvolto in Bahrain: “Ho visto la morte troppo da vicino, è una sensazione che non augurerei a nessuno. Cambierà la mia vita per sempre. Non avevo paura, non ero arrabbiato o altro, ma non volevo che finisse così. In quel momento ho giurato a me stesso che non poteva finire così”.

Il tema della sicurezza in F1 è tornato tristemente d’attualità: “Dobbiamo capire perché i guanti si sono bruciati così velocemente, perché il mio poggiacollo si è staccato e mi ha bloccato. Possiamo migliorare questi aspetti. Casco, biancheria intima, tuta: è questo che mi ha salvato ed è incredibile. Bisogna anche capire perché il guardrail si apre così in quel punto, puntando verso la pista”.

Il pilota della Haas ha elogiato il presidente FIA Jean Todt: “Quando sono arrivato al centro medico ho cominciato a sentirmi un po’ dolorante soprattutto nella zona dei piedi, con mio grande stupore. Ho cominciato addirittura a tremare per il dolore. Si è poi avvicinato Jean Todt e mi ha chiesto il numero di mia moglie, uno dei pochi che conosco a memoria. È stato semplicemente straordinario, ha chiamato più volte e poi è riuscito a raggiungerla. Lui ha messo il vivavoce e io ho detto: ‘Moustique, sono io’. Lei è scoppiata a ridere ed è crollata”.

Sul futuro: “Jean Todt mi ha chiesto di andare alla FIA, di lavorare con loro”.

Spread the love

Comment here