NEWS

LA FERRARI STECCA E TERRORIZZA IN PISTA. INTANTO BINOTTO RITIRA…

L’edizione odierna de La Gazzetta dello Sport torna sui temi del Gran Premio d’Italia soffermandosi in particolar modo sulla deludente prestazione della Ferrari: “L’illusione è durata poco. Il tempo di vedere due sorpassi di Charles Leclerc sulle Alfa Romeo, dopo la Safety Car, e poi è calato il buio. Nella Parabolica il monegasco ha perso il controllo della sua Ferrari ed è andato a schiantarsi nel muretto esterno, sfondando le protezioni. Una decelerazione violentissima. Alla radio si è sentito un “beep” e poi la voce provata di Charles: “E’ stata una grande botta. Mi spiace, ragazzi. Ma onestamente facevo fatica con il bilanciamento della macchina”. Una dichiarazione a scatti, sofferta, mentre le immagini mostravano la polvere sollevata. Nell’impatto. La realtà è che con questa rossa anche i grandi talenti sbagliano. E l’errore di Leclerc ieri ne è stato la prova. Poteva finire male. E un altro brutto spavento se l’è preso Sebastian Vettel, a cui è esploso un freno in fondo al rettilineo, dove si sfreccia a 360 km/h, durante il sesto giro. Il tedesco è stato costretto a uscire nella via di fuga. Non ci sarebbe potuto essere modo più triste di concludere il suo ultimo GP d’Italia da ferrarista. “Momento molto difficile per tutto il team e anch’io ne sto soffrendo. Purtroppo è la nostra realtà attuale. Ma ci sono ancora tante gare – dice Vettel – e dobbiamo dare il meglio perché avere una seconda parte di stagione dignitosa”.La power unit di Maranello quest’anno è ultima per potenza dietro a Mercedes, Renault e Honda. Mattia Binotto ha ritirato l’appello contro la Racing Point, dopo il documento della Fia che ha stabilito norme più restrittive nel 2021 in modo da evitare la copiatura dei progetti”.

Spread the love

Comment here