NEWS

FERRARI, CHE DISASTRO! DUE RITIRI COME NEL 1995

Paura, delusione e imbarazzo: questa in estrema sintesi la ricostruzione fatta da La Stampa in merito al Gran Premio d’Italia, andato in scena in una Monza deserta: “Vettel e Leclerc hanno rischiato grosso. Rimasto senza freni, il pilota tedesco ha disintegrato i dissuasori in polistirolo piazzati alla prima variante e ha proseguito fino ai box senza conseguenze. In altri punti del circuito si sarebbe schiantato in fondo a una via di fuga. Il suo compagno di squadra ha distrutto la macchina in uscita dalla Parabolica: tutti i sistemi di sicurezza, dalla vettura alle barriere, hanno funzionato alla perfezione. Leclerc è andato al centro medico e ne è uscito con le proprie gambe. “Fisicamente mi sento più o meno a posto – ha raccontato -. Ho un po’ mal di testa, ma credo sia normale dopo una botta del genere”. A fine gara è andato a congratularsi con Gasly, avversario di tante gare sui kart e nelle serie minori. L’ultima volta che le due Rosse non hanno tagliato il traguardo a Monza fu con Alesi e Berger nel ’95, l’anno che precedette l’arrivo di Schumacher. All’orizzonte non ci sono grandi margini di miglioramento. Salvo le dovute modifiche all’aerodinamica, la SF1000 sarà la stessa che ha arrancato ieri e in Belgio, i due appuntamenti più temuti di questa strana stagione. Nessuno a Maranello si illude che sul circuito di proprietà possa accadere un miracolo, sebbene le caratteristiche del circuito siano meno proibitive. L’obiettivo è ormai proiettato sul futuro, a partire da un nuovo motore che dovrebbe riportare a casa i cavalli “fuggiti” a fine 2019, in seguito alle direttive tecniche della Federazione. “Sono tutte lezioni che ci devono servire per costruire il futuro – è l’analisi di Mattia Binotto -. Detto questo, non dobbiamo mollare assolutamente, a partire già dalla prossima settimana”. Di sconfitta in sconfitta, la situazione peggiora pericolosamente nella classifica dei costruttori: la Ferrari scivola dalla quinta alla sesta posizione, sorpassata anche dalla Renault e avvicinata dall’AlphaTauri”.

Spread the love

Comment here