QUALIFICHE

QUALIFICHE GP BELGIO: VIA CRUCIS DEI PILOTI

Settima fila per i due piloti della Ferrari oggi in terra belga, un risultato che pochi avrebbero previsto l’anno scorso. Nel 2019 la Ferrari aveva dominato in qualifica, cosa che non è riuscita a fare quest’anno. I piloti cercano in tutti i modi di portare a casa dei risultati positivi ma purtroppo a loro disposizione c’è una vettura che davvero non ha punti di forza, forse ce l’ha e sono proprio Sebastian Vettel e Charles Leclerc.

“Si tratta di un quadro realistico purtroppo – ha commentato Sebastian Vettel – è quello che la macchina può fare su questo circuito. C’è qualcosa di sbagliato nell’assetto fin dal primo giorno, non ci ha permesso di giocarci le nostre carte”. “Ovviamente questa è la macchina che abbiamo per adesso ed è quello che possiamo fare fin qui.  È il mio lavoro e mi piace, anche se non è eccitante rischiare di uscire in Q1. Stamattina sembrava che non potessimo entrare in Q2, ovviamente non è un successo esserci riusciti. Vedremo cosa accadrà domani”.

Ecco anche le parole del pilota monegasco della Rossa di Maranello.Onestamente, faccio fatica a spiegare la ragione di questa performance. È difficile capire perché siamo in questa posizione. Abbiamo fatto un grosso passo indietro rispetto a tutti gli altri, quindi significa che c’è un problema di fondo. Dobbiamo ancora individuarlo e, quando lo avremo trovato, bisognerà provare a risolverlo. Non posso certo dire che sia stata una bella giornata, ma il momento è quello che è. Da parte nostra, dobbiamo continuare a lavorare duramente. Penso che tutta la squadra debba comunque tenere la testa alta, nonostante la situazione sia difficilissima. Comprendo la delusione dei tifosi a casa, quindi domani cercheremo di ottenere il miglior risultato possibile, anche se non posso promettere niente e non possiamo aspettarci miracoli”.

Spread the love

Comment here