FOCUS

WEBBER: “IN TURCHIA IL GESTO DI SEB FECE INFURIARE MIA MADRE”

7 giugno 2009, Turchia, Istanbul Park. Parte da qui il racconto di Mark Webber, svelato in esclusiva a  F1 Unscripted, condotto da David Coulthard: “C’era una tensione che stava crescendo. io avevo vinto le due ultime gare prima della Turchia, ero in pole e stavo conducendo quella gara. Pensavo che la vittoria si giocasse tra noi due. Non eravamo in parata, sicuramente, ma avevamo fatto tanto duro lavoro. Fui sorpreso dall’aggressività di Seb e ci fu il contatto. Il suo gesto (Vettel insultò pesantemente Webber dandogli del pazzo, ndr) fece davvero infuriare mia madre. Lei era tipo “Mio Dio, non può farti questo, dicendo che sei pazzo”. E poi ovviamente c’erano Horner ed il team che erano giustamente furiosi. Uno dei miei più grandi rimpianti è che avrei dovuto spingere il motore. Ma istintivamente mi dicevo: “Dovremmo chiudere questa gara – abbiamo solo tre o quattro o cinque giri da fare e stiamo combattendo l’uno contro l’altro, sforzando un sacco i materiali”. Perché era chiaro, in quella gara, che avremmo dovuto chiudere così il Gran Premio.Chissà se Sebastian si pente ancora oggi di quel particolare Gran Premio. Forse non lo fa, non ne sono sicuro. Ma anche io non sono stato un angelo in certi episodi”.

Spread the love

Comment here