FOCUS

TRA PATTO DELLA CONCORDIA E MERCATO, È TEMPO DI FIRME

Mentre i piloti si godono una settimana di vacanza, i dieci team hanno finalmente trovato l’accordo per il “Patto della Concordia” del quinquennio 2021-2025. La Ferrari ha ottenuto un’importante vittoria dal punto politico, ma la Mercedes non è uscita di certo sconfitta. E ora è tempo di mercato.

VETO E SOLDI – La Ferrari ottiene ancora una volta il diritto di veto sulle decisioni, che non saranno più prese all’unanimità ma a maggioranza, condizione questa che conferma il potere della Rossa di Maranello all’interno del circus. Inoltre, mantiene anche la fetta maggiore della torta dei diritti tv in quanto team storico e unico costruttore sempre presente nel mondiale di Formula 1.

BUDGET CAP – Una delle principali novità già votate in precedenza e confermate nel “Patto della Concordia” in vigore dal 2021 sarà il budget cap, ovvero un tetto massimo di spesa che i team di Formula 1 potranno affrontare per una singola stagione. Tale valore è fissato in 145 milioni di euro per il prossimo campionato, mentre scenderà a 140 milioni per il 2022 e 135 milioni per il periodo 2023-2025.

ADDIO ANTICIPATO – Mercedes non può dirsi certo soddisfatta, ma neanche scontenta. È stata introdotta infatti una nuova norma che consente a tutti i costruttori di poter lasciare il circus sia alla fine del 2025 sia al termine di ogni stagione, previa comunicazione entro il 31 marzo dell’anno in corso. Sembra che tale norma sia stata caldeggiata non solo dal team tedesco, ma anche dalla Haas, la quale ripone qualche dubbio sull’investimento in Formula 1 dati i recenti risultati negativi.

IN ATTESA DEGLI ANNUNCI – Nel prossimo weekend si corre a Spa, pista dove quasi sempre sono stati annunciati nel passato i nuovi accordi. Mentre Perez cerca di evitare le notizie sul suo futuro, sembra sia solo questione di ore il passaggio di Vettel in Aston Martin dal 2021 proprio al posto del messicano. E per completare il lotto dei grandi mancano ancora due pedine fondamentali, ovvero le firme di Hamilton e Wolff con la Mercedes: dai loro rinnovi si capirà quale sarà la strategia di Mercedes negli anni a venire.

 

Spread the love

Comment here