NEWS

LECLERC ALZA LA VOCE: “NON SONO RAZZISTA!”

La questione razzismo e il relativo impegno dei piloti a sostegno della campagna è uno dei temi caldi della giornata. Lo analizza Giorgio Terruzzi, dalle pagine de ll Corriere della Sera, soffermandosi sul comportamento di  Charles Leclerc : “Alza la voce Charles Leclerc, stufo di essere frainteso e attaccato per il comportamento che tiene durante la cerimonia contro la discriminazione razziale prima di ogni Gp: “È molto triste vedere come le mie parole vengano distorte per creare titoli che mi fanno sembrare un razzista. Non sono razzista e odio assolutamente il razzismo. Il razzismo è disgustoso. Quello che conta sono i fatti. Non mi inginocchierò, ma questo non significa che sia meno impegnato di altri”. Il messaggio, destinato alla Rete, ha riaperto la polemica su un tema che proprio in Rete si trasforma in una rissa; ha trovato il sostegno del suo più accanito antagonista, Verstappen, un altro che non replica la postura di Hamilton: “Credo che ognuno abbia il diritto di esprimersi quando e come ritiene più opportuno”. Un atteggiamento che Lewis non ha mai gradito, che da ogni imposizione vuole distaccarsi. Dunque, una questione di libertà, di un’altra discriminazione, quella tra forma e sostanza. Ma anche un piglio che segnala il desiderio di manifestare l’appartenenza a una generazione che vuole scegliere senza costrizioni. Leclerc sa che la questione non si chiuderà a breve. Verrà solo sospesa da una gara che porta un titolo pesante: Gp del 70° Anniversario della F1″.

Spread the love

Comment here