NEWS

UNGHERIA COME L’AUSTRIA: FERRARI, PERICOLO PARTENZA?

La Gazzetta dello Sport apre sui temi del GP d’Ungheria spaziando tra gara della Ferrari, accuse alla Racing Point e decisioni della FIA: “Adesso ragazzi evitiamo stupidaggini al via. Il retropensiero spunta constatando che oggi pomeriggio Vettel e Leclerc partiranno affiancati, in terza fila, in una posizione più consona al blasone Ferrari. Potranno persino godere di un vantaggio iniziale su chi li precede, che sta nelle gomme rosse. Nello scatto iniziale potrebbero trasformarsi in un’arma per provare a scompaginare i piani dei quattro motorizzati Mercedes al via su gomma media. Verrebbe facile fare dell’ironia pensando che questa rossa dal nome così importante va più piano delle Mercedes 2019 dipinte di rosa, se non fosse un caso serio sollevato dalla Renault. L’intreccio tra Mercedes e Racing Point ha finito per inquinare il clima della F1. Ad aggravare la situazione ci si è messo pure Nikolas Tombazis, delegato tecnico federale, che ha ammesso candidamente di essersi scordato, durante l’ispezione alla sede del team in febbraio, di verificare se certe componenti fossero identiche. La Fia si trova a prendere una decisione delicata perché investe in pieno che cosa deve essere la F1. Una serie fondata su costruttori indipendenti o tollerante verso le copie per consentire anche ai team medio-piccoli di potersela giocare? Il rischio da evitare è che la situazione precipiti e che dalle aule di Place de la Concorde si finisca in quelle dei tribunali ordinari. La F1 non se lo può permettere”.

Spread the love

Comment here